Lavorare a Cracovia

Cracovia è la capitale culturale della Polonia. E’ forse la città polacca più visitata dai turisti, grazie al suo bellissimo centro storico e alle molte attrazioni che sa offrire. Sotto il profilo economico, negli ultimi dieci anni Cracovia ha visto crescere in maniera esponenziale il mercato del lavoro.
Ha un aeroporto che la collega alle più grandi città europee e gli spostamenti interni ed esterni al Paese risultano agevoli. Il costo della vita basso e la qualità molto elevata, rendono Cracovia una meta allettante per molti europei.

Lavorare a Cracovia: opportunità lavorative

La Polonia ha saputo rispondere alla crisi economica in maniera sorprendente. Gli stipendi medi negli ultimi anni sono quasi raddoppiati, e sempre pià aziende internazionali hanno deciso di investire nel Paese. Cracovia, insieme a Breslavia e Varsavia, è sede di numerose aziende sempre alla ricerca di personale.
L’offerta di lavoro è ampia, e richiama soprattutto giovani laureati che vogliono intraprendere un’esperienza lavorativa al di fuori del proprio paese.

Un numero importante di aziende ha stabilito il proprio Shared Service Centers a Cracovia, tra cui ABB, Heineken, Shell, Xerox, Getinge, Kimberly-Clark, Motorola, Electrolux, EDF, UBS e molte altre.

I colossi del settore informatico IBM e Google hanno alcuni uffici nella città, così come la compagnia aerea Cathay Pacific Airways.

Esperienza richiesta

Non è difficile accedere ad un colloquio in una delle aziende presenti a Cracovia, anche per chi non ha esperienza lavorativa, in quanto la domanda di personale qualificato è molto alta. Solitamente le aziende sono alla ricerca di candidati che parlano inglese e un’altra lingua come l’italiano, ma anche tedesco, francese, spagnolo. La conoscenza della lingua polacca non è richiesta. Per lavorare a Cracovia, i candidati devono essere in grado di parlare e scrivere in inglese, ma non vi è necessita di essere un madrelingua inglese.

Proprio come nelle altre città di questa parte dell’Europa, le multinazionali a Cracovia sono moderne ed innovative, ed il clima è informale. La maggior parte degli impiegati ha meno di 30/35 anni, a prova del fatto che in Polonia vi è molta attenzione verso i giovani.

Cracovia, così come Wroclaw, Budapest e Praga è una ottima città per neolaureati intenzionati ad iniziare la propria carriera, e per professionisti alla ricerca di un cambiamento. 

Le posizioni sono disponibili in vari dipartimenti come Finance, Risorse Umane, Customer Service, Vendite, Procurement, Marketing, etc. E’ importante sottolineare che è possibile accedere a molti ruoli senza una laurea in Economia, in quanto le aziende forniscono un training completo. Consigliamo quindi ai laureati in materie umanistiche come Scienze Politche, Comunicazione, Giurisprudenza, Lettere e altre, di prendere in considerazione Cracovia e la Polonia in generale, come una meta dove costruire la propria esperienza lavorativa.

Stipendi

La media dei salari a Cracovia è allineata alle altre città dell’Europa centro orientale. Per le posizioni entry-level, la media mensile è di circa EUR 800 – EUR 850 Euro, mentre per posizioni più specializzate è di circa EUR 1.000.
Chi vorrebbe lavorare a Cracovia dovrebbe sapere che le posizioni relative al mondo delle Risorse Umane, IT, Accounting e Project Management sono tra le più richieste e meglio pagate.
Le aziende inoltre, mettono spesso a disposizione bonus legati alle performances personali e aziendali.

Casa e trasporto pubblico

Rispetto a città come Bratislava o Dublino, trovare una sistemazione a Cracovia è piuttosto semplice ed economico.

Cracovia è divisa in 18 distretti, denominati semplicemente con i numeri.
Le aree più tranquille sono Cichy Kacik e Jozefa Brodowicza. La zona più verde è probabilmente Debniki, mentre Kazimierz è perfetta per chi vuole immergersi nella movida serale.
Il costo della vita è molto basso, e le spese sono tendenzialmente inferiori rispetto ad altre città, come Praga o Bratislava. L’affitto di un appartamento in autonomia medio-piccolo è di circa EUR 350 – EUR 400 mensili fuori dal centro. Se si sceglie di condividere la casa, il prezzo medio varia tra i EUR 200 e i EUR 300 al mese.

Consigliamo di visitare i seguenti siti internet qualora fosse alla ricerca di casa:

La città è servita due linee di tram veloce denominata KST, attiva le ore 5,00 e le 23,30. L’operatore MPK fornisce un network di bus e tram. Sul sito ufficiale sono disponibile maggiori informazioni tra cui orari e costo dei biglietti. 

Burocrazia

La burocrazia in Polonia è purtroppo simile a quella ungherese o slovacca, ma ultimamente sono stati fatti passi da gigante. Ad ogni modo, è bene farsi aiutare da una persona che parla polacco, nello sbrigare le pratiche. I seguenti link sono molto utili per reperire le informazioni necessarie ad un trasferimento in Polonia:

Come in moltri altri stati, per lavorare in Polonia bisogna ottenere un permesso di residenza. Per scaricare il modulo di richiesta e conoscere nel dettaglio i documenti da presentare all’ufficio di competenza, visita il seguente link:

Sono inoltre necessarie 4 fototessere e un documento d’identità in corso di validità.

Sistema Sanitario

Il sistema sanitario polacco è pubblico, per cui non è necessario stipulare alcuna assicurazione privata. Il lavoratore straniero deve fare richiesta di iscrizione al Fondo Nazionale Sanitario – Narodowy Fundusz Zdrowia tramite il proprio datore di lavoro. Sarà il datore di lavoro stesso a pagare la quota mensile per accedere al sistema sanitario.
E’ possibile scegliere il proprio dottore, e i costi di eventuali analisi o esami sono quasi sempre coperti interamente.

Conclusioni

Cracovia è una città vivibile e a misura d’uomo, con un alto tenore di vita e una vivace comunità di stranieri. Le opportunità lavorative sono in continuo aumento così come nel resto del Paese.

Pro

  1. Diverse possibilità lavorative sia per neolaureati che per chi ha avuto già esperienza lavorativa
  2. Città giovane e molto viva, con un centro storico tra i più belli d’Europa
  3. Costo della vita molto basso

Contro

  1. Burocrazia macchinosa
  2. Salari leggermente più bassi rispetto ad altre destinazioni, ma il costo della vita è basso
  3. Inglese non molto diffuso negli uffici pubblici

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca