turned off -->

Budapest

Budapest è la capitale dell’Ungheria. E’ una città simbolo dell’Europa centro orientale, ricca di storia, fascino e cultura. Con uno dei centri storici più grandi e belli d’Europa, è meta di turismo internazionale.
Budapest è ben collegata a tutte le maggiori città europee, comprese molte italiane, grazie all’efficiente aeroporto internazionale. Il costo della vita basso e il mercato del lavoro in continua crescita, completano il quadro di una meta importantissima a livello internazionale.

Opportunità lavorative

La città rappresenta il centro economico dell’Ungheria. Grazie al suo vantaggioso regime fiscale e alla sua posizione nel cuore dell’Europa, Budapest ha attirato molte aziende multinazionali negli ultimi anni. Il mercato del lavoro è vivace e attrae un cospicuo numero di giovani neolaureati che desiderano iniziare, o continuare, un’esperienza lavorativa all’estero. 

La lista di aziende che hanno deciso di aprire il loro Shared Services Centers a Budapest è lunga ed include note multinazionali come i giganti energetici General Electric, BP e Exxon Mobil, ma anche la multinazionale del settore degli alcolici Diageo, la casa farmaceutica Roche e l’azienda chimica Celanese. Queste multinazionali offrono sempre interessanti opportunità lavorative per neolaureati e professionisti con esperienza. Le compangnie aeree KLM ed Emirates offrono invece posizioni principalmente nel Customer Service. Budapest offre anche opportunità nel settore bancario: Morgan Stanley, Erste Group, e Citigroup hanno tutte uffici nella capitale magiara. 

Non abbiamo avuto la possibilità di includere tutte le aziende in questo articolo, vi suggeriamo di visitare la sezione Vacancies di Jobbami per essere sempre aggiornati.

Tenuto conto dell’alta domanda di professionisti qualificati, ottenere un colloquio è più facile che in altre località. Molte opportunità sono disponibili per neolaureati che sappiano parlare inglese (anche non perfettamente) ed una seconda lingua, come italiano, spagnolo, tedesco e francese, ma anche greco o portoghese. 
Le aziende sono solitamente molto moderne e all’avanguardia rispetto ad alcuni Paesi dell’Europa mediterranea – tutte hanno sale ricreative e cucine al loro interno – e il clima è perlopiù informale.
Budapest può rappresentare la città ideale sia per chi è alle prime esperienze, sia per chi vuole fare un salto nella propria carriera. Avendo già 2/3 anni di esperienza, è infatti possibile trovare lavori ben remunerati e interessanti, coprendo posizioni di rilievo all’interno delle aziende.

Esperienza richiesta

Solitamente un titolo di studio universitario è necessario per trovare lavoro, ma le aziende sono solite considerare candidati senza una formazione accademica ma che abbiano la giusta esperienza lavorativa. Il livello di inglese richiesto dipende dalla posizione, ma normalmente i candidati devono essere in grado di scrivere una email in inglese e comunicare in maniera efficace sul posto di lavoro. La maggior parte delle posizioni richiedono anche la conoscenza fluente di una seconda lingua: l’italiano è tra le lingue più richieste insieme a tedesco, francese e spagnolo. 
Il mercato del lavoro offre sia posizioni entry-level, dove non viene richiesta precedente esperienza lavorativa, sia posizioni senior che necessitano invece 2/3 years di esperienza. E’ importante sottolineare che molte aziende forniscono una formazione completa, quindi vi sono opportunità  non solo per laureati in Economica, ma anche in Scienze Politiche, Giurisprudenza, Comunicazione, Sociologia, Filosofia, ecc.  I recruiter delle multinazionali sono molto preparati, per questo è indispensabile partire con il piede giusto. Il Curriculum Vitae deve ovviamente essere redatto in inglese, e i colloqui devono essere affrontati con sicurezza e professionalità.

Stipendi

La media dei salari a Budapest è in linea con le altre grandi città centro- Europee. Per le posizioni entry-level, la media mensile è di EUR 800 – EUR 850 Euro, mentre per posizioni più specializzate è di circa EUR 1.000.
Le aziende multinazionali mettono inoltre a disposizione bonus legati alle performances personali e aziendali, e le possibilità di carriera sono una realtà.

Casa e trasporto pubblico

Il costo della vita è più basso rispetto ad altre città, come Praga o Bratislava. L’affitto di un appartamento indipendente medio-piccolo è di circa EUR 350 – EUR 450 euro mensili, mentre per una casa condivisa il prezzo è da dimezzare.
Il salario medio permette di condurre una vita regolare e senza privazioni, poiché le spese riguardanti trasporti e alimentari sono modeste.

Budapest è servita da un sistema di trasporto pubblico molto sviluppato: 264 linee di bus (di cui 40 notturne), 33 linee di tram, 4 linee di metro, 5 linee extraurbane su rotaie, 15 linee di filobus, 4 traghetti e un servizio di condivisione di biciclette. Maggiori informazioni, tra cui gli orari, il pianificatore di percorso ed il costo dei biglietti, sono disponibili sul sito dell’operatore BKK.

Burocrazia

La burocrazia ungherese è famosa tra i locali per essere lenta e praticamente incomprensibile. In realtà, richiede solamente tanta precisione e pazienza. Un neo-lavoratore che intenda stare più di 90 giorni nel paese, deve registrarsi all’ufficio preposto. La lista dei documenti da presentare e le modalità di registrazione sono consultabili presso il sito del Immigration and Asylum Office.

Per precauzione, è meglio presentare contestualmente gli originali di tutti i documenti previsti (contratto d’affitto, assicurativo, ecc).

Servizio Sanitario

E’ possibile accedere al sistema sanitario nazionale in due modi:

  1. Affidandosi alla compagnia assicurativa statale. E’ molto economica (circa EUR 30 al mese ) e copre qualsiasi spesa, ma i tempi di attesa per eventuali visite ed esami sono molto lunghi. Inoltre, è difficile trovare personale che parla inglese.
  2. Scegliendo una compagnia di assicurazione privata ungherese, che garantisce standard più elevati e il cui personale parla inglese. Le più conosciute sono le seguenti:

Conclusioni

Budapest dunque è una meta molto ambita per i giovani europei, e lo dimostrano le comunità di expat presenti in città. La qualità della vita è alta, e la città presenta il giusto mix di storia, cultura e innovazione. L’ampia offerta lavorativa completa il quadro, portando la capitale ungherese tra le città più amate dagli stranieri.

Pro

  1. Diverse possibilità lavorative sia per neolaureati che per professionisti con esperienza
  2. Ambiente lavorativo giovanile e informale, ma professionale
  3. Costo della vita relativamente basso

Contro

  1. Burocrazia complicata
  2. La comunicazione negli uffici pubblici può risultare difficile in quanto il personale solitamente non parla inglese
  3. La lingua ungherese è estremamente difficile da imparare 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca