turned off -->

Dove trovare lavoro all’estero nel 2019: 5 Paesi

Ti stai chiedendo dove trovare lavoro all’estero nel 2019? Sei nel posto giusto. E’ la domanda da un milione di dollari? Sì e no. Sì, perché una risposta univoca non esiste. Dipende da te, dalle tue esperienze passate e dalle tue aspirazioni. No, perché a differenza di quanto si crede, l’Europa trabocca di lavoro.

Paesi europa italiani all'estero Forse non l’Italia, ma basta spostarsi di qualche centinaio di chilometri per vedersi aprire le porte del futuro. Del tuo futuro. Questo post non sarà una raccolta di link a posizioni aperte presso le multinazionali in Europa. Piuttosto, vogliamo darti dei consigli pratici per che ti permetteranno di raggiungere il tuo obiettivo: inziare a lavorare!

In particolare, ci focalizzeremo su:

  1. come analizzare il tuo CV e le tue esperienze;
  2. dove dovresti indirizzare la tua ricerca;
  3. i 5 Paesi migliori per trovare lavoro nel 2019

Sei pronto/a? Cominciamo!

La guida definitiva su dove trovare lavoro all’estero nel 2019

Se pensi che possa essere impossibile, ti sbagli. Una cosa è vera: in Italia, soprattutto se sei giovane e hai poca esperienza lavorativa, è difficile trovare lavoro. Ancora di più, è difficile trovare qualcosa di interessante, ben pagato, e stabile. Ma, come dicevamo poco sopra, in molti Paesi europei la situazione è diversa. Pensa che ci sono Paesi in cui le aziende pagano i propri dipendenti per aiutarle a trovare nuovi dipendenti! No, non è uno scherzo. Si chiama “Referral Bonus” e ne parleremo più avanti. Ma torniamo a te. Sei giovane, intraprendente, hai finito gli studi e vuoi lavorare in un’azienda che ti faccia crescere. Indovinato? Bene. Allora dovrai, nell’ordine:

  1. Leggere assolutamente – adesso – il nostro articolo su come trovare lavoro all’estero senza esperienza. Ti cambierà la vita!
  2. Fare tesoro di quello che stai per leggere.

Prima di proseguire, ti invitiamo a mettere il Like alla nostra pagina Facebook e a seguirci anche lì, in modo da non perderti le info e novità più interessanti dal mondo lavorativo in Europa.

Jobbami pagina Facebook
Tutto ciò che devi sapere per cercare lavoro: i nostri strumenti, i tuoi risultati

Entriamo nel vivo del nostro articolo. Nei tre paragrafi successivi ti daremo 3 importanti consigli su dove trovare lavoro all’estero nel 2019 + un regalo per te. E’ importante conoscere le proprie carte e sapere come giocarle. E non importa se stai avendo difficoltà a trovare un impiego in Italia. Secondo questo articolo, che riporta i dati di Almalaurea del 2018, il tasso di occupazione tra i laureati è in aumento. Le percentuali di chi trova lavoro entro 1 anno dalla laurea sono in crescita. Del 2.9% per i laureati triennali, e del 3.1% per i magistrali. I dati sono effettivamente incoraggianti, ma la situazione sul campo spesso ci è sembrata diversa.

Per molti laureati in materie umanistiche ad esempio, la situazione non pare così rosea. E poi, i tempi per trovare lavoro sono abbastanza lunghi. Spesso ci vogliono 6 mesi, a volte anche di più. Ma come funziona all’estero? C’è speranza – anche – al di fuori dell’Italia! Andiamo per gradi.

Il tuo CV: chi sei, cosa hai fatto, cosa vuoi dal futuro?

Curriculum vitae per lavorare all'estero nel 2019Per sapere quali Paesi in Europa fanno per te, dovresti prima di tutto sapere chi sei e cosa vuoi. Detta così fa paura… Ma lasciaci spiegare.

Alcuni Paesi sono perfetti per neolaureati senza esperienza, altri sono praticamente irraggiungibili senza aver lavorato per almeno 2-3 anni. Per poter scegliere i Paesi nel quale cercare lavoro, dovresti prendere in considerazione questi parametri:

 

  1. In cosa ti sei laureato/a?
  2. Quanta esperienza lavorativa hai accumulato?
  3. Quante lingue parli? E a quale livello?

A seconda di quello che risponderai, potrai decidere di spostarti in luoghi diversi.

La laurea

Per ricoprire la maggior parte delle posizioni lavorative all’interno delle multinazionali in Europa, hai bisogno di una laurea. Ma spesso non è indispensabile che tu sia laureato/a nel campo di riferimento. Ad esempio, una laurea in Scienze Politiche può permetterti di lavorare in Contabilità, Acquisti, Customer Support e molto altro. Questo perché, soprattutto per le posizioni entry level, l’azienda ti formerà tramite training interni.

Esperienza passata

Se non hai mai lavorato prima, non perdere tempo a mandare il tuo curriculum in Paesi come Germania e UK. Gli stipendi sono sì più alti, ma lo sono anche i requisiti. Il discorso è diverso se invece hai già 2 o 3 anni di esperienza, magari maturati fuori Italia. Se il tuo obiettivo è entrare a far parte di una multinazionale e iniziare una carriera internazionale, puoi iniziare dal basso. Il mondo corporate è dinamico e veloce, e offre opportunità di carriera a chiunque. L’immobilismo NON esiste. Dunque, anche se inizierai la tua carriera al livello più basso, nel giro di tre anni potrai già arrivare a gestire un team. Tutto dipende da come ti giochi le tue carte.

Le lingue

Le lingue sono una delle tue armi più importanti. In Europa i madrelingua italiani sono molto richiesti, e non dovresti avere difficioltà a trovare lavoro. E’ necessario parlare inglese, almeno a livello base. La lingua aziendale è sempre l’inglese, poco importa che l’ufficio sia in Polonia o in Ungheria. Se parli altre lingue, ancora meglio! Le aziende che operano in outsourcing in Paesi del Centro – Est Europa sono sempre alla ricerca di madrelingua italiani, spagnoli, tedeschi e così via. Avere una laurea e parlare due lingue è spesso tutto ciò di cui hai bisogno per trovare lavoro in giro per l’Europa.

Dove indirizzare la tua ricerca

Ed eccoci quindi al “dove”. Se hai letto fino a qui, adesso ti dovrebbe essere chiaro. Se ti sei laureato/a da poco e non hai esperienza lavorativa, concentra la tua ricerca nelle grandi città del Centro – Est Europa. Budapest, Bratislava, Brno, Praga, Cracovia e così via. Tutte offrono una scena economica in crescita, e una vita vibrante. Se invece stai già lavorando per qualche grande azienda, hai altre possibilità. Puoi decidere di fare carriera come manager nelle città sopracitate, o di affermarti come figura “senior” in Irlanda, UK o Germania. In entrambi i casi, con diverse responsabilità, il tuo stipendio sarà sicuramente interessante.

I 5 Paesi migliori per trovare lavoro nel 2019

dove trovare lavoro all'estero nel 2019 in EuropaQuanti sono gli italiani che ogni anno scelgono di partire per cercare fortuna all’estero? E dove vanno? Cercando sul web, potrai scoprire che negli ultimi anni le partenze sono in aumento. Secondo i dati raccolti da La Stampa, sono 123.193 quelli che hanno deciso di trasferire la residenza all’estero nel 2018. Si tratta anche e soprattutto di giovani laureati (il 30% del totale). Sempre secondo i dati ufficiali, la Gran Bretagna è la meta preferita da chi lascia il nostro Paese. Da parte nostra, vogliamo consigliarti i 5 Paesi migliori per trovare lavoro nel 2019.

Come li abbiamo scelti? I parametri che abbiamo utilizzato sono:

  • numero di annunci di lavoro pubblicati settimanalmente;
  • qualità della vita;
  • possibilità di crescita professionale;
  • possibilità di spostarsi di azienda all’interno del Paese;
  • comunità di expat e possibilità di ottenere un “referral”.

Ecco dunque le nostre scelte. All’interno di ogni Paese trovi il link alla guida relativa. Cliccando sulla bandiera, puoi approfondire tutti gli aspetti più importanti delle città. Burocrazia, costo della vita, salario medio e link utili. L’Europa non ha più segreti con Jobbami!

Trovare lavoro a BratislavaSlovacchia

La capitale Bratislava è una città perfetta per entrare a far parte del mondo corporate in Europa. Negli ultimi anni sta attraversando un vero e proprio boom economico, e necessita regolarmente di nuova forza lavoro. Qui troverai moltissime tra le multinazionali più conosciute, e tante posizioni entry level. Se non hai esperienza lavorativa, qua potrai giocarti al meglio le tue chances. Bratislava ha una comunità di stranieri residenti molto ampia. E’ interessante anche sotto il profilo culturale, e ha molto da offrire ai giovani. Guida di Bratislava.

Lavoro per italiani a PragaRepubblica Ceca

Praga è la capitale della Repubblica Ceca, o Cechia. Con circa 1,3 milioni di abitanti, è la città più importante del Paese. Offre numerose opportunità lavorative e una qualità della vita invidiabile. La comunità di expat, anche qui, è molto nutrita. Puoi trovare posizioni sia entry level che senior, e gli stipendi sono interessanti. Guida di Praga.

Lavoro per italiani a Malta

Malta

Malta gode di 300 giorni di sole all’anno e ha un clima invidiabile. Sotto il profilo economico, fanno da traino le industrie nel gioco online e nel turismo. L’inglese è una delle due lingue ufficiali del Paese, e dovresti parlarlo sufficientemente bene se vuoi trasferirti. La vita a Malta può essere frenetica! Guida di Malta.

 

Lavorare in Polonia nel 2019Polonia

Ebbene sì, la Polonia nell’ultimo decennio è cambiata moltissimo. Tra le città del Paese, la nostra preferita è forse Cracovia. Le bellezze artistiche e culturali vanno di pari passo con il fervente mercato del lavoro. Posizioni entry level sono all’ordine del giorno, ma anche chi ha già esperienza può trovare diverse opportunità interessanti. L’ambiente è multiculturale ed è facile integrarsi in loco. Guida di Cracovia.

Lavoro per italiani a DublinoIrlanda

Dublino è il sogno di molti italiani. Stipendi alti, un bel centro storico e vita notturna. Effettivamente, gli stipendi nelle multinazionali sono dalle 2 alle 3 volte superiori alla media italiana. Se vuoi trovare lavoro in Irlanda però, devi parlare perfettamente l’inglese. Inoltre, dovresti avere almeno 2 o 3 anni di esperienza lavorativa in un certo settore. Guida di Dublino.

 

La comunità e il referral bonus

Durante il corso dell’articolo abbiamo menzionato il referral bonus. Sai cos’è? All’estero spesso le aziende garantiscono un premio in denaro ai propri dipendenti che suggeriscono dei loro conoscenti alla stessa azienda. Facciamo un esempio:

Un tuo conoscente/amico lavora nell’azienda “Jobbami Corporation”. L’azienda settimanalmente pubblica la lista di posizioni aperte che devono essere ricoperte. Tra queste, il tuo amico nota “Customer service operator”. Sa che stai cercando lavoro, ti contatta e ti chiede se sei interessato a lavorare per Jobbami Corporation. Sei entusiasta! Mandi il tuo CV al tuo amico, il quale lo propone all’azienda insieme alla tua candidatura.

L’azienda ti fa un colloquio, tu vieni assunto e il tuo amico riceve un bonus di 600 Euro da parte dell’azienda.

Semplice, intuitivo, meraviglioso.

Tu ci dirai: bé, ma io non conosco nessuno che lavora nelle multinazionali in Polonia o in Irlanda.

Noi ti rispondiamo: fino ad ora. Ma da oggi cambia tutto. Perché?

Nella nostra Referral Area trovi decine di annunci sempre nuovi, pubblicati da persone che già lavorano nelle aziende in Europa. Puoi cercare ciò che più ti interessa, e inviare loro il tuo CV per candidarti tramite il programma referral.

Alla domanda “dove trovare lavoro all’estero nel 2019?“, rispondiamo nella Referral Area. Dacci un’occhiata. Ci ringrazierai dopo 🙂

E il tuo regalo?

Sei finalmente arrivato alla fine dell’articolo. Ti meriti un regalo, come ti avevamo promesso all’inizio!
Di cosa si tratta?

Della nostra guida, con decine di consigli e indicazioni su come e dove cercare lavoro all’estero! Se vuoi scaricarcla gratuitamente, devi iscriverti alla nostra newsletter. Puoi farlo cliccando qui, o sull’immagine qua sotto. Dopodiché, potrai scaricare gratuitamente la guida in formato PDF.Guida per trovare lavoro in EuropaTi è piaciuto l’articolo? Se sì, vogliamo chiederti un piccolo favore: condividi il post su Facebook o Linkedin: potresti aiutare qualche tuo amico che cerca lavoro! Lasciaci un commento in fondo al post e facci sapere se hai qualcosa da aggiungere.

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

qualifica ACCA