Domande colloquio di lavoro: pregi e difetti

Quante volte hai avuto dei dubbi su come o cosa rispondere ad un colloquio? Una delle domande che ti faranno al colloquio di lavoro presso un SSC è sicuramente quella riguardante i tuoi “pregi e difetti“. Durante l’intervista arriverà quel fatidico momento, durante il quale il recruiter ti guarderà negli occhi e ti chiederà: “Mi dica quali sono i suoi pregi e i suoi difetti”.

Ma come dovresti rispondere? Non farti cogliere impreparato, troverai tutte le risposte nelle prossime righe. Leggi il prossimo paragrafo e ti sveleremo ciò di cui hai bisogno per impressionare il selezionatore in maniera positiva.

Ma prima, ti chiediamo un piccolo favore in cambio: cinque secondi del tuo tempo per mettere il like alla nostra pagina Facebook!

Jobbami pagina Facebook

La domanda del secolo: pregi e difetti

Probabilmente stai cercando lavoro e vuoi prepararti per un eventuale colloquio. Giusto? Per prima cosa devi assolutamente leggere il nostro articolo a riguardo: “Come trovare lavoro all’estero senza esperienza”.

Dopodiché, puoi iniziare a pensare ai tuoi prossimi colloqui di lavoro. Ti è mai successo di non sapere cosa rispondere? O peggio, di rispondere qualcosa di poco sensato pur di non rimanere in silenzio? Se sì, non ti preoccupare. Abbiamo scritto questo articolo per te.

Se ti sei trovato in difficoltà davanti alla domanda “Mi dica due suoi pregi e due difetti”, sappi che non è stata colpa tua. Ci siamo passati tutti, noi compresi, quando eravamo alle prime armi.

Alcune domande durante un colloquio di lavoro possono spiazzare il candidato, per questo è importante prepararsi in anticipo. In questo modo soprenderai positivamente il recuiter, e accrescerai le tue chance di ottenere il posto. Dunque, cosa dovrai fare?

Semplice! Dovrai essere bravo a:

  1. Parlare dei tuoi pregi senza falsa modestia, ma senza apparire spocchioso e arrogante;
  2. Trasformare i tuoi difetti in pregi.

Come? Lo scoprirai tra pochissimo.

I pregi

Pensa a due o tre aspetti positivi del tuo carattere, della tua personalità. Se sei una persona molto modesta potresti avere difficoltà a identificare i tuoi pregi; in questo caso prova a pensare a delle situazioni positive che ti hanno riguardato in passato. Che cosa hai fatto per uscire da una brutta situazione, ad esempio? Come hai aiutato un amico?

Ecco, da queste situazioni puoi ricavare già almeno due pregi. La cosa più importante è essere onesti con sé stessi e con chi ti sta di fronte. Mai mentire a un colloquio!

Evita di rispondere per frasi fatte e in maniera troppo astratta. Invece, argomenta i tuoi pregi e dimostra che sono veri. Come? Ad esempio, se uno dei tuoi pregi è la “flessibilità”, racconta di come in passato hai affrontato e superato difficoltà in un ambiente molto dinamico, in continua evoluzione.

I difetti

Quando dovrai parlare dei tuoi difetti, evita di cadere in queste due trappole:

Pregi e difetti colloquio di lavoro

  1. Snocciolare un difetto dietro l’altro, per dimostrare di essere modesti. Vedi l’immagine a fianco? non fare come lui! Finirai davvero col convincere il recruiter che non sei la persona giusta.

  2. Non riuscire a trovare neanche un difetto. E’ impossibile, saresti l’unico al mondo. Inoltre, denota una mancanza di sensibilità, e soprattutto una scarsa capacità di auto valutazione. Il risultato sarà lo stesso del punto precedente.

Cosa dovrai fare? Pensa ai tuoi difetti, e presentali sotto una luce positiva, quando possibile.

Ad esempio, se sei una persona testarda, ammettilo. Ma invece che dire “Sono testardo”, e basta, fai un passo in più. Racconta di come l’essere testardo ti ha portato ad ottenere un risultato, laddove i tuoi colleghi avevano gettato la spugna tempo prima.

Oppure se uno dei tuoi pregi è la mancanza di autostima, racconta di cosa stai facendo per migliorare. Frequenti corsi, leggi libri, sei autodidatta? E così via. Quando parli dei tuoi difetti, sii a tuo agio: tutti noi abbiamo dei difetti! Riconoscerli non è da tutti, e dimostrare che stai cercando di migliorarti è il miglior biglietto da visita da presentare ad un colloquio di lavoro.

Conclusioni

Per concludere, dobbiamo ammettere che una delle domande più insidiose del colloquio di lavoro è quella riguardante pregi e difetti. Se hai letto l’articolo, a questo punto saprai come rispondere. Ricapitolando:

  1. Sii sempre onesto! Tutti noi abbiamo pregi e difetti, ed è facile individuarli. Non c’è bisogno di inventarsi niente.
  2. Quando parli dei tuoi pregi, non strafare. Non apparire arrogante, piuttosto fai qualche esempio di esperienze passate per accompagnare ogni tuo pregio;
  3. Presenta i tuoi difetti come se fossero dei pregi, o perlomeno dimostra come potrebbero venire utili in alcune situazioni. Se proprio non ce la fai, parla di come stai cercando di superarli e migliorarti.

Se ti è piaciuto l’articolo, vogliamo chiederti una piccolo favore: condividi il post sui tuoi profili social, potresti aiutare qualche tuo amico in fase di colloquio!

Lascia un commento in fondo al post e facci sapere se hai qualcosa da aggiungere.

Vuoi rimanere aggiornato sulle offerte di lavoro e sulle ultime novità nel mondo corporate? Iscriviti alla newsletter di Jobbami! Clicca qui e scopri tutti i vantaggi degli iscritti: potrai scaricare gratuitamente la nostra guida su come trovare lavoro in Europa.

 

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

10 domande colloquio di lavoro