Lavorare in un SSC: le 10 domande che ti faranno al colloquio

Dopo aver seguito i consigli di Jobbami e aver scaricato la guida su come trovare lavoro negli SSC in Europa, è arrivato finalmente il momento del colloquio. Niente paura: nelle prossime righe scoprirai le dieci domande che ti faranno al colloquio di lavoro, e ti daremo qualche consiglio su come rispomdere al meglio. Probabilmente il primo round di interviste sarà telefonico o via Skype, dunque hai tutto il tempo di prepararti con calma.

Prima di iniziare con la lettura, ti vogliamo invitare a mettere il like alla nostra pagina Facebook. Seguici per non perdere tutti gli aggiornamenti!

Jobbami pagina Facebook

Introduzione

Preparare un colloquio di lavoro è fondamentale, oggi più che mai. La competizione è sempre maggiore, e non puoi permetterti di fare errori. Per questo è necessario studiare ed essere pronti ad affrontare l’intervista.

Facciamo però un passo indietro. Se vuoi sapere come aumentare le tue possibilità di ottenere un colloquio con una multinazionale all’estero, abbiamo scritto un articolo super-esaustivo. Ti consigliamo di studiartelo bene, e poi tornare su questo. Lo trovi qua:

“Come trovare lavoro all’estero senza esperienza”.

Bene, ora possiamo partire con le domande!

1. Cosa sai di questa azienda?

Tra le prime dieci domande che ti faranno al colloquio, sicuramente ci sarà questa. E’ sempre importante informarsi prima sull’azienda, sulle ultime novità che la riguardano, e sulla sua storia. Inoltre, è consigliabile dare un’occhiata all settore nel quale opera.

2. Perché vuoi lavorare con noi?

La risposta è correlata a quella precedente: informati sull’azienda e sulla posizione per la quale ti stai candidando. Sii onesto, e fatti vedere informato e motivato. Se hai esperienze passate in aziende o posizioni simili, fallo presente perché può essere un punto di forza.

3. Saresti disponibile a fare straordinario?

Spesso questa domanda è fatta più per spaventare il candidato e per valutare la sua reazione che per avere una risposta. In verità, molte multinazionali in Europa propongono un orario flessibile di 8 ore giornaliere, e lo straordinario non è contemplato se non durante periodi particolari (la chiusura contabile di fine anno, ad esempio). Rispondi ovviamente di sì, ma puoi farlo a cuor leggero senza demotivarti.

4. Ti consideri una persona di successo?

La risposta è ovviamente “sì”, ma deve essere argomentata. Spiega il perché, e cerca di fare un esempio. Una buona spiegazione potrebbe essere che in passato ti sei posto degli obiettivi e li hai raggiunti tutti. Oppure, se devi ancora raggiungerne qualcuno, puoi dire e dimostrare come ci stai lavorando sopra.

5. Cosa hai fatto per migliorare la tua professionalità, lo scorso anno?

E’ buona norma preparare sempre degli esempi concreti tramite i quali argomentare le risposte. In questo caso, è sempre importante dimostrare che ti sei impegnato per migliorare la tua professionalità, oppure per imparare qualcosa di nuovo. Puoi raccontare di aver imparato un nuovo programma informatico, di aver imparato una nuova lingua o di averne migliorata un’altra. L’importante è, anche in questo caso, essere sinceri!

Cosa è uno SSC? Scoprilo qua!

6. Sei un “team player”?

Tra le domande che spesso vengono poste al colloquio di lavoro, ve ne sono alcune che sono apparentemente innocue, ma che in realtà nascondono insidie. Sei un team player? Ti trovi bene a lavorare in gruppo?, è una di queste. Dunque, che cosa dovrai dire?

Rispondere solamente sì, non è il modo migliore per fare colpo su chi hai davanti. Piuttosto, dovresti rispondere che sei un team player e fare qualche esempio di successi ottenuti lavorando in gruppo; ma dovresti anche aggiungere che riesci a lavorare bene anche da solo, in modo indipendente, in modo da non chiuderti nessuna possibilità.

7. Descrivi una situazione nella quale hai dovuto risolvere un problema.

domande che ti faranno al colloquio di lavoroCome sopra, è indispensabile prepararsi degli esempi prima di intraprendere il colloquio. Questa è una domanda alla quale dovresti rispondere in modo assolutamente esaustivo.

Se non hai esperienze lavorative passate, puoi parlare di una situazione avvenuta all’università, o nella tua vita di tutti i giorni. Chiediti: che cosa hai fatto per risolvere questo problema? Che alternative hai considerato? Come lo hai risolto?

 

8. Qual è il tuo lavoro dei sogni?

Una delle domande più cattive del colloquio di lavoro. Molti candidati potrebbero essere tentati di rispondere con il nome della posizione per la quale stanno facendo il colloquio. Ma non è la migliore risposta, poiché al 99% suonerebbe falsa e un po’ patetica.

Il nostro consiglio è di non menzionare nessun lavoro in particolare. Piuttosto, sii generico. Una risposta tipo potrebbe essere: Il mio lavoro dei sogni? E’ un lavoro per il quale sarei contento di alzarmi la mattina! Un lavoro che mi possa fornire motivazioni e sfide quotidiane, per il quale potrei dare tutto me stesso.

9. Raccontaci qualcuno dei tuoi pregi e dei tuoi difetti

La domanda delle domande, ne abbiamo parlato in modo approfondito nell’articolo “Domande colloquio di lavoro: pregi e difetti“. Ti invitiamo a leggerlo e a farlo tuo, in modo da essere preparato quanto te la faranno. In sintesi? Dovrai essere bravo a essere modesto riguardo ai tuoi pregi e, allo stesso tempo, a trasformare i tuoi difetti in pregi stessi.

10. Sai cosa sono i KPI?

KPI è l’acronimo di Key Performance Indicator, in italiano “Indicatore chiave di prestazione”. Sono degli indici atti a misurare la qualità del servizio svolto verso un cliente, oppure le performance del team, ad esempio. Dimostra di sapere cosa sono e fai un esempio di come, in passato, hai dovuto lavorare con i KPI. Se sei riuscito a migliorare la qualità del servizio offerto, è il momento di presentare i tuoi successi.

Se sei arrivato fino a questo punto, ora saprai come rispondere alle 10 domande che probabilmente ti faranno ad un colloquio presso uno Shared Service Center! Vorresti aggiungere qualcosa?

Lascia un commento e raccontaci se hai mai avuto difficoltà a rispondere alle domande durante ai colloqui. Condividi il post sui tuoi canali social!

Vuoi rimanere aggiornato sulle offerte di lavoro e sulle ultime novità nel mondo corporate? Iscriviti alla newsletter di Jobbami! Clicca qui e scopri tutti i vantaggi degli iscritti: potrai scaricare gratuitamente la nostra guida su come trovare lavoro in Europa.

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Domanda colloquio di lavoro pregi e difetti